DEMACLENKO AL GHIACCIAIO DI STUBAI

Una delle più grandi stazioni di pompaggio del mondo

COSTRUZIONE DI IMPIANTI AL MASSIMO LIVELLO

Uno dei punti salienti dei progetti degli ultimi anni per DEMACLENKO è stato la costruzione e messa in funzione del nuovo impianto di innevamento presso il ghiacciaio di Stubai, la più grande area sciistica su ghiacciaio dell’Austria. DEMACLENKO è stato responsabile dell’installazione di diverse stazioni di pompaggio con impianto di raffreddamento, della fornitura di nuovi generatori di neve e dell’integrazione digitale di tutta la rete di innevamento nel software di controllo Snowvisual 4.0 di DEMACLENKO. Il cuore del grande progetto è stato la costruzione della nuova stazione di pompaggio “Gamsgarten II” accanto al nuovo bacino idrico (con una capacità di 308.000 m³).

Scarica la panoramica del progetto

DATI CHIAVE DEL PROGETTO
+ Costruzione di 3 nuove stazioni di pompaggio
+ Conversione di 2 stazioni di pompaggio esistenti
+ Nuova costruzione del bacino idrico “Gamsgarten II” (308.000 m³)
+ 58 nuovi generatori di neve
+ 54 nuovi pozzetti in calcestruzzo
+ Introduzione di un sistema di controllo standardizzato e completamente automatico con integrazione dell’intero impianto di innevamento

Reinhard Klier, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Wintersport Tirol AG / Ghiacciaio di Stubai:

“La collaborazione con DEMACLENKO è sempre stata orientata alla soluzione e ha richiesto un alto livello di flessibilità a causa delle difficili condizioni quadro durante la costruzione. Oltre all’altitudine del cantiere sul ghiacciaio, ai brevi intervalli di tempo a causa delle avverse condizioni meteorologiche, abbiamo dovuto affrontare gli effetti della pandemia e delle carenze globali di materiali. Grazie alla stretta coordinazione e alla pianificazione efficiente con i nostri partner, siamo riusciti a superare con successo tutte le sfide. La “garanzia neve” sarà sempre il nostro asso nella manica anche in futuro e con il nostro nuovo impianto di innevamento siamo ottimamente attrezzati.”

PARTICOLARITÀ “CORRIDOIO DI COLLEGAMENTO”

Da sottolineare è il cosiddetto “corridoio di collegamento”, lungo circa 100 metri, un tunnel di tubazioni percorribile tra il nuovo serbatoio e la nuova stazione di pompaggio “Gamsgarten II”. Di solito, tali collegamenti dei tubi vengono rivestiti direttamente con cemento, soprattutto per proteggerli quando installati nel terreno.Al ghiacciaio di Stubai è stata presa la decisione di costruire invece un tunnel percorribile, poiché ciò richiedeva approssimativamente la stessa quantità di cemento. Il vantaggio: le tubazioni sono protette, ma allo stesso tempo sempre accessibili. Questo rende la manutenzione e il controllo molto più agevoli.

PIANIFICAZIONE LUNGIMIRANTE

Il nuovo impianto di innevamento presso il ghiacciaio di Stubai è uno dei più grandi al mondo. Il progetto è stato realizzato con grande lungimiranza, tenendo conto già nella fase di pianificazione di potenziali ampliamenti. Qualora fossero necessarie modifiche in futuro, queste potranno essere implementate in modo relativamente facile e senza nuovi e profondi interventi nell’area. Il progetto è stato preceduto da complessi procedimenti amministrativi, durante i quali dovevano essere soddisfatti severi criteri e requisiti normativi.

DIGITALIZZAZIONE AL MASSIMO LIVELLO

Il progetto includeva anche l’integrazione digitale dell’intero impianto in un sistema di controllo standardizzato e completamente automatizzato. I tecnici di DEMACLENKO non solo hanno incorporato le nuove attrezzature per l’innevamento nel software di controllo DEMACLENKO Snowvisual 4.0, ma hanno anche integrato il sistema esistente, compresi i generatori di neve di terze parti. Il sistema di controllo ora unisce tutti i componenti del sistema in un unico sistema intelligente e potente, garantendo un utilizzo efficiente ed economico delle risorse mentre acquisisce dati preziosi sulle operazioni di produzione della neve. Anche il nuovo serbatoio è integrato nel software, consentendo il monitoraggio in tempo reale del suo livello e di altre misurazioni critiche e controlli di sicurezza.

LA NUOVA STAZIONE DI POMPAGGIO “GAMSGARTEN II” IN CIFRE

+ Corridoio di collegamento pedonale di circa 100 m
+ 8 torri di raffreddamento in configurazione doppia (estensione finale 12)
+ 3 prepompe (estensione finale 4)
+ 2 filtri automatici di controlavaggio (estensione finale 3)
+ 4 pompe ad alta pressione (estensione finale 6)
+ 2 pompe a media pressione (estensione finale 3)
+ Condotta caricata per gravità DN300
+ Portata d’acqua massima pompe 540 l/s (estensione finale 810 l/s)
+ Portata d’acqua massima caricata per gravità 300 l/s
+ Potenza installata 3.650 kW (espansione finale 5.400 kW)

VIDEO SUL PROGETTO

TESTIMONIANZE SUL PROGETTO AL GHIACCIAIO DI STUBAI

reinhardklier_sw.png

Reinhard Klier, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Wintersport Tirol AG / Ghiacciaio di Stubai

“La collaborazione con DEMACLENKO è sempre stata orientata alla soluzione e ha richiesto un alto livello di flessibilità a causa delle difficili condizioni quadro durante la costruzione. Oltre all’altitudine del cantiere sul ghiacciaio, ai brevi intervalli di tempo a causa delle avverse condizioni meteorologiche, abbiamo dovuto affrontare gli effetti della pandemia e delle carenze globali di materiali. Grazie alla stretta coordinazione e alla pianificazione efficiente con i nostri partner, siamo riusciti a superare con successo tutte le sfide. La “garanzia neve” sarà sempre il nostro asso nella manica anche in futuro e con il nostro nuovo impianto di innevamento siamo ottimamente attrezzati.”
christophhofer_sw.png

Christoph Hofer, Responsabile piste Ghiacciaio di Stubai

“Abbiamo optato per una stazione di pompaggio così grande in modo da poter reagire prontamente durante la prima finestra di tempo con temperature fredde e innevare la più ampia superficie possibile. Questo garantisce anche la massima efficienza possibile, motivo per cui abbiamo anche optato per un sistema di raffreddamento. Questo sistema raffredda l’acqua, che viene prelevata dal serbatoio a circa 7-8°. Ciò si ripercuote direttamente su una maggiore produzione di neve, poiché l’acqua raggiunge i generatori di neve a un’efficiente temperatura di 2°. Dopo la prima stagione con il nuovo sistema, possiamo già tracciare un bilancio molto positivo e siamo molto soddisfatti dei risultati in pista.”
salcher-manfred_sw.png

Manfred Salcher, Socio amministratore Klenkhart & Partner Consulting

“La collaborazione con DEMACLENKO è stata molto efficace e orientata alla soluzione. In particolare, durante la fase preliminare, quando il focus principale era progettare la soluzione migliore possibile per la costruzione di una stazione di pompaggio di questa portata. Anche l’attuazione stessa è stata molto complessa, specialmente la posa dei tubi nel corridoio di collegamento e l’installazione dei numerosi componenti. I tempi per la costruzione erano molto stretti, motivo per cui DEMACLENKO ha iniziato la consegna dei componenti e il montaggio della stazione di pompaggio già durante la stagione sciistica in corso. Come studio di progettazione, guardiamo con grande soddisfazione a questo progetto eccezionale e tutti i partner e le aziende esecutrici possono essere molto orgogliosi del lavoro svolto.”
philipp_oberhuber_sw.png

Philipp Oberhuber, COO & Member of Board DEMACLENKO

“Il progetto faro sul ghiacciaio di Stubai mostra in modo impressionante come, in stretta collaborazione con il cliente e i partner, siamo riusciti a realizzare un progetto all’avanguardia. Noi di DEMACLENKO siamo orgogliosi di aver contribuito a questo traguardo con i nostri prodotti e la nostra esperienza pluriennale. È un ulteriore capitolo di successo della nostra missione: preparare le aree sciistiche in modo efficiente per il futuro e garantire esperienze sulla neve indimenticabili in tutto il mondo.”