Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Continua l'ottima collaborazione con il comprensorio austriaco di Gargellen


Gargellen (AT): Il miglioramento dell'impianto di lance esistente con le ultime tecnologie in fatto di potenza ed efficenza ha convinto pienamente i responsabili del comprensorio sciistico Gargellen. È stato sfruttato appieno il potenziale della lancia EOS di DEMACLENKO, disponibile dalla scorsa stagione anche nella versione a doppia testa. A causa della realizzazione professionale del progetto, il cliente ha deciso di affidare a DEMACLENKO anche la prossima fase di ampliamento.

Per le sue caratteristiche geografiche (versante sopravvento a ovest, quote a partire da 1400 m s.l.m. ecc.), Gargellen nel Montafon gode naturalmente di nevicate abbondanti; eppure, anche qui per garantire l’inizio puntuale della stagione e necessario un potente innevamento. Le lance sembrano fatte su misura per questa stazione sciistica, vista la larghezza delle sue piste e la sua esposizione al vento. Un bacino a quota 2200 m fornisce l’acqua per l’innevamento con una pressione spontanea e un prelievo a una temperatura di circa 0,5 gradi, eliminando la necessita di raffreddare ulteriormente l’acqua. Cio consente un innevamento particolarmente sostenibile, cosi che il team di addetti di Gargellner Bergbahnen possa sfruttare al massimo la produzione di neve in condizioni di temperature limite.

“Dal 1° novembre potremo iniziare con l’innevamento e, una volta completato lo strato di base, da metà dicembre inizieremo già a smontare i generatori di neve dalle piste” afferma Thomas Lerch, amministratore delegato di Gargellner Bergbahnen. L’intento e infatti quello di offrire agli ospiti anche la massima qualita dal punto di vista estetico, e cio comporta rimuovere un impianto potente quando le condizioni lo permettono. E anche per via di queste esigenze che DEMACLENKO e stata scelta per curare la fase attuale di ampliamento. “La nuova lancia da circa 80 kg è notevolmente più leggera delle altre lance paragonabili, perciò può essere rimossa senza problemi da due persone, senza bisogno di alcun utensile”, racconta il responsabile dell’innevamento Julian Tschofen, visibilmente soddisfatto che lo stoccaggio delle macchine sia stato semplificato fino a questo punto.

La potenza di innevamento delle nuove lance non ha soltanto convinto, ma addirittura estasiato gli addetti di Gargellen, i quali si sono detti stupiti “di quanto nel frattempo la tecnologia sia progredita e allo stesso tempo si sia alleggerita. Rispetto alle lance precedenti, l’EOS 4 ha bisogno di appena un terzo del volume d’aria per produrre la stessa quantità di neve”. Un vantaggio tangibile soprattutto a livello dell’alimentazione centralizzata di aria compressa, che rappresenta la tecnologia chiave in un impianto di lance: maggiore aria compressa significa maggiore spesa, ma le nuove lance permettono invece di risparmiare.

Nel 2019 DEMACLENKO ha fornito in totale 83 lance EOS, di cui cinque nella versione a doppia testa, oltre a sei TITAN 3.0, stazioni meteo e al software SNOWVISUAL 4.0 per il controllo del sistema. A causa della realizzazione professionale del progetto, i responsabili hanno deciso di affidare a DEMACLENKO anche la prossima fase di ampliamento.