Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Inaugurazione esposizione "Idea Unika" a Ortisei


Arte per riflettere - Demaclenko sostiene un progetto artistico “Klimawandel”

In Val Gardena l´arte della scultura lignea è sempre stata un´attività´ artigianale ed artistica molto attiva e presente. Negli ultimi anni, gli scultori del legno hanno un po´ lasciato le strade delle raffigurazioni tradizionali per fare spazio a una maggiore creatività e attenzione al design ma soprattutto rendere le loro opere espressioni di temi importanti che riguardano l’attualità e che fanno riflettere il pubblico. Oggi questo connubio fra tradizione e modernità´, passato e futuro, è rappresentato da Unika, realtà associativa che mira a presentare opere uniche fuori dalla produzione seriale espondendole ad un pubblico più vasto. In particolare sette opere monumentali vengono esposte nel periodo estivo lungo le strade e le piazze di Ortisei ponendole in relazione con i numerosi ospiti estivi della valle. 
 
Un´opera di queste riguarda Demaclenko. Circa sei mesi fa tre giovani artisti Matthias Kostner, Christian Verginer und Matthias Verginer , tutti e 3 membri di Unika, propongono di scolpire un nostro generatore neve in legno di tiglio a grandezza naturale e creare un allestimento all´aperto dove il grosso cannone in legno ha di fronte una grossa montagna di banane in gesso. La montagna di frutta tipicamente tropicale è volutamente lasciata bianca in modo che da lontano sembri un cumulo di neve. L´installazione artistica reca il titolo di “cambiamento di clima”, e vuole affrontare il tema spinoso del riscaldamento climatico anomalo che stiamo vivendo ultimamente, in modo particolare anche nelle regioni alpine.
Il linguaggio paradossale dell´espressione artistica mira ad attirare l´attenzione e svegliare le coscienze contrapponendo un ambiente tropicale a quello alpino, sempre più climaticamente instabile e minacciato.
Il cambiamento del clima è un tema serio e delicato che non deve essere sottovalutato, questo è il messaggio principale dell´opera.
Demaclenko ha accettato con entusiasmo di prestare uno dei suoi migliori prodotti, il Titan, come modello per questa ambiziosa opera, seguendo passo dopo passo il lavoro dei tre artisti. Come azienda del gruppo Leitner, la nostra azienda è orgogliosa di aver contribuito e patrocinato la realizzazione di un´opera d´arte non lascerà indifferente il pubblico.
L´arte non deve solo non meravigliare, far sognare ed evocare il bello. L´arte può essere una fonte di stimolo e riflessione, in questo caso rende consapevole l´opinione pubblica delle tematiche ambientali, del conseguente rischio di danneggiare seriamente le splendide montagne a causa del riscaldamento globale. Con un linguaggio nuovo e originale si può spiegare quali sono i rischi per le nostre risorse naturali, l´opera “cambiamento di clima” ha seguito questo percorso ed è un ottimo esempio di come l´arte si può mettere al servizio di tematiche delicate e importante con ironia e spessore. 
 
 
 
Mirjam Cestari
 
Artikel weiterempfehlen